LA PASTA: UNA FONTE DI CARBOIDRATI BUONA E SALUTARE

I carboidrati sono una fonte essenziale di energia per l’organismo e ricoprono due funzioni principali:

  • energetica: costituiscono la fonte di energia più semplice e di più immediato utilizzo, per respirare, muoversi, crescere;
  • di riserva: i carboidrati, o zuccheri, quando non utilizzati nell’immediato, vengono immagazzinati come riserva di energia nei muscoli e nel fegato sotto forma di glicogeno e trasformati in grassi, quando in eccesso, andando a costituire il tessuto adiposo.

Il fabbisogno giornaliero di carboidrati di una persona adulta dovrebbe aggirarsi intorno al 45-60% della quota calorica, di cui la maggior parte data dai carboidrati complessi come l’amido (contenuto per esempio in pasta, pane, riso, legumi, patate) e solo per il 10-15% da quelli semplici (ad esempio il classico zucchero da cucina o saccarosio e il fruttosio contenuto nella frutta). Il vantaggio delle fonti di carboidrati complessi è che vengono assorbiti più lentamente rispetto a quelli semplici (soprattutto in presenza di fibra), riducendo la frequenza dei picchi glicemici.

Lo sapevi che…

In Italia esistono circa 200 formati di pasta. Nella famiglia della pasta lunga gli spaghetti sono senz’altro i più diffusi. Tra la pasta corta, penne e rigatoni. In generale i formati più venduti sono quelli di pasta corta. Tra pasta secca e pasta fresca vince la secca, che rappresenta il 91% degli acquisti, contro il 9% di pasta fresca.

Tutto il buono della pasta integrale

Nella semola integrale di grano duro con cui è prodotta la pasta integrale sono presenti tutte le componenti del chicco: crusca, endosperma, germe. Così mantiene intatte tutte le sue sostanze nutritive, tra cui anche fibre, minerali e vitamine (gruppo B ed E).

In particolare, la fibra degli strati più esterni del chicco ha potenziali benefici, che non tutti conoscono:

  • aiuta a rallentare l’assimilazione di zuccheri e grassi;
  • garantisce un miglior senso di sazietà aiutando a contenere le porzioni;
  • ha un ruolo preventivo per le malattie cardiovascolari aiutando su più fronti come il controllo del peso, il mantenimento di normali valori di pressione e di concentrazioni di colesterolo nel sangue;
  • ha azione prebiotica, ovvero di nutrimento per i batteri buoni dell’intestino (microbiota).

*Contenuti scientifici a cura di Fondazione Umberto Veronesi

Fonte: I Quaderni La salute in tavola “La pasta: salute e tradizione si incontrano”. Scaricalo da qui: https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/tools-della-salute/download/quaderni-la-salute-in-tavola/la-pasta-salute-e-tradizione-si-incontrano