VI PRESENTIAMO IL NOSTRO MIELE

Questi meravigliosi vasetti sono il frutto del lavoro delle nostre api, adottate grazie al progetto BEE MY FUTURE di LifeGate.

La produzione del miele comincia nel gozzo dell’ape operaia, durante il suo volo di ritorno verso l’alveare.

Una volta arrivata nell’alveare l’ape rigurgita il nettare, ricco d’acqua, che deve poi essere disidratato per assicurarne la conservazione

Le operaie ventilatrici mantengono nell’alveare una corrente d’aria che provoca l’evaporazione dell’acqua. Quando questa è ridotta ad una percentuale dal 17% al 22%, il miele è maturo.

Questo è solo l’inizio di un lungo processo che ci permette di gustare questo preziosissimo nettare!

Anche i nostri ragazzi lo hanno apprezzato e sono contenti e orgogliosi di questa nostra collaborazione; insieme ci impegniamo a salvaguardare le api e il nostro pianeta!

Curiosità

Non va mai a male: il miele è uno dei pochi cibi che, se conservato sottovuoto, gode di una vita quasi eterna.

Può essere acquistato e consumato anche in forma cristallizzata: quando si cristallizza non va buttato. Basta reidratarlo con acqua per riportarlo alla sua forma liquida originaria.